La luna non è affatto un luogo ospitale

Sei scatti, stampati sempre su carta cotonata a donare una piacevole porosa palpabilità alle immagini, inquadrano la nostra misera e sbilenca condizione di terrestri spersonalizzati e imbustati negli “abiti di scena” di ogni giorno. Ci inquadrano impietosamente e con un effetto alienante nella nostra asettica e anonima inadeguatezza di compratori di bugie, flebilmente attaccati alla concretezza degli oggetti più disparati.